Prevenzione in gravidanza

Scopri di più

Innanzitutto va precisato subito che assumere vitamina D durante la gravidanza ha un ruolo importante nella prevenzione della carie nella dentizione del nascituro.
Sfatiamo invece ora un falso mito:
non c’è alcuna correlazione tra maggiore incidenza di carie nel nascituro e
età materna
assunzione totale di calorie
assunzione di calcio e fluoro
il fumo
la frequenza tra un pasto e l'altro della madre durante la gravidanza

Prevenzione nel neonato

Scopri di più

Nel neonato va prestata particolare attenzione a:
Evitare l’allattamento prolungato: può aumentare il rischio carie. Una recente ricerca americana lo ritiene possibile
Evitare contaminazione con la saliva dell’adulto mediante tettarelle, ciucci, posate etc
Evitare assolutamente di lasciarli attaccati a seno o biberon durante la notte o i riposini
Evitare di aggiungere zucchero, miele e altri edulcoranti al latte del biberon. Evitare di somministrare succhi.

Prevenzione in età evolutiva

Scopri di più

Le più frequenti domande dei genitori in questa fase dello sviluppo sono:
Devo dare il fluoro a mio figlio?
A che età devo cominciare a lavare i suoi denti?
Quale dentifricio è meglio usare?

Spesso le risposte a questi quesiti sono discordanti e succede che gli stessi dentisti non avallano le indicazioni del pediatra e viceversa; il risultato è che si genera ancora più confusione nei genitori.

Le linee guida della prevenzione

A fare un po' di chiarezza arrivano le nuove linee guida per la prevenzione della salute orale in età evolutiva messe a punto da un gruppo di esperti e approvate a novembre 2013 dal ministero della salute

Scopri di più

Il fluoro


Le principali raccomandazioni per i genitori illustrate in queste linee guida sono:

La novità principale è che viene riconosciuta la maggiore efficacia del fluoro ad azione locale (dentifricio) rispetto a quello somministrato per via sistemica (gocce o pastiglie).
Finalmente anche l’Italia si allinea a ciò che all'estero si sa e si pratica già da anni. Eravamo rimasti l'unico paese a consigliare la somministrazione di fluoro per via sistemica.

I mezzi di fluoro profilassi maggiormente utilizzati sono quelli per via topica (dentifrici, collutori o gel); questa via di somministrazione, inoltre, è in grado di fornire concentrazioni molto più elevate di fluoro rispetto a quelle contenute, ad esempio, nell'acqua potabile.
Un eccesso di somministrazione od una prolungata somministrazione di fluoro sistemico (gocce o compresse) secondo diversi autori è la causa, in assenza di altri fattori predisponenti, dell’insorgenza di gravi inestetismi dello smalto (white spots)
Evitare di utilizzare dentifrici contenenti fluoro al di sotto de 3-4 anni: infatti è ancora dibattuto da molti Autori il tema relativo alla sua possibile neuro-tossicità; essendo a questa età il rischio di ingestione molto elevato meglio preferire prodotti privi di fluoro, facilmente reperibili in commercio.

Fare attenzione all'alimentazione: un'assunzione superiore alle quattro volte al giorno di zuccheri porta a un aumento significativo del rischio di carie
Maggiore attenzione all'igiene orale durante i trattamenti ortodontici o in caso di disabilità e patologie sistemiche.
Effettuare la sigillatura dei solchi dei molari permanenti appena erotti ( 6-7 anni) può essere utile per proteggere fin da subito i denti permanenti del tuo bambino
L'assunzione di bevande e cibi contenenti zuccheri industriali è sconsigliata fuori dai pasti principali; in particolare, l'uso del succhiotto edulcorato e l'uso non nutrizionale del biberon contenente bevande zuccherine sono fortemente sconsigliati.

Per qualsiasi esigenza o curiosità puoi contattarmi tramite questo modulo oppure puoi mandarmi una mail a: dr@izzomichele.it